TITOLO FIBRILLAZIONE ATRIALE E COMORBILITA’: INQUADRAMENTO DIAGNOSTICO, TERAPEUTICO e GESTIONE DEL FOLLOW-UP “MARCO MIRRA”
DURATA dal 12/12/2020 al 12/12/2020 dalle 09.30 alle 12.30
TIPOLOGIA EVENTO Webinar
ID EVENTO 54-307197/1
CREDITI FORMATIVI 4,5
COSTO GRATUITO PER NR.50 PARTECIPANTI
A CHI È RIVOLTO ANESTESIA E RIANIMAZIONE; ANGIOLOGIA; CARDIOCHIRURGIA; CARDIOLOGIA; CHIRURGIA VASCOLARE; CURE PALLIATIVE; EMATOLOGIA; GERIATRIA; MALATTIE DELL’APPARATO RESPIRATORIO; MALATTIE METABOLICHE E DIABETOLOGIA; MEDICINA E CHIRURGIA DI ACCETTAZIONE E DI URGENZA; MEDICINA GENERALE (MEDICI DI FAMIGLIA); MEDICINA INTERNA; NEFROLOGIA; NEUROLOGIA; ONCOLOGIA; PATOLOGIA CLINICA (LABORATORIO DI ANALISI CHIMICO-CLINICHE E MICROBIOLOGIA); REUMATOLOGIA;
DOVE il corso è fruibile in elearning (quindi online) sulla nostra piattaforma certificata per la formazione a distanza secondo le pertinenti norme applicabili. Il corso è disponibile dalle ore 09.30 alle ore 12.30 del 12 Dicembre 2020
OBIETTIVI FORMATIVI E AREA FORMATIVA Obiettivi formativi tecnico professionale: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere (18)

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO RAFFAELE ROTUNNO
FRUIZIONE DEL CORSO E’ necessario effettuare la registrazione alla piattaforma

REGISTRATI ALLA PIATTAFORMA

Dopo essersi registrati

  1. accedere alla piattaforma cliccando qui facendo il login inserendo username e password generata in fase di registrazione alla piattaforma
  2. accedere corso cliccando ACCEDI AL CORSO

 

VALIDITA’ DEL CORSO Il corso è valido su tutto il territorio nazionale
VERIFICA E VALUTAZIONE Alla conclusione del corso il partecipante effettuerà sempre sulla piattaforma online la verifica dell’apprendimento tramite test a risposta multipla con doppia randomizzazione. Lo svolgimento del questionario finale è possibile fino al terzo giorno successivo alla data del webinar (14/12/2020)
ATTESTATO Al superamento del test finale, il partecipante conseguirà l’attestato valido a tutti gli effetti di legge che potrà scaricare dalla piattaforma. In caso di non superamento del test, è possibile ripeterlo
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA BENEVENTUM SRL, VIA ARENA,16 – 82034 – GUARDIA SANFRAMONDI email: beneventum.srl@beneventum.it

 

RAZIONALE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Brochure dell’evento

Ancora oggi, in epoca COVID 19 ed in piena emergenza sanitaria per la pandemia da coronavirus le  malattie cardiovascolari  continuano a costituire il primato come prima causa di mortalità, nonostante i progressi in termini di diagnosi e terapia che si sono susseguiti nel tempo. L’incremento dell’età media ha sicuramente contribuito ad aumentare incidenza e prevalenza di tali malattie. La pandemia sta rendendo ancora più complicato fare prevenzione primaria e diagnosi celeri.

Questo è soprattutto valido per patologie emergenziali come le ischemie acute (SCA -Sindrome coronarica acuta ed Stroke) , ma anche per patologie di rilievo come il diabete, lo scompenso cardiaco e la  fibrillazione atriale.

La fibrillazione atriale rappresenta un disordine comune, particolarmente presente nelle  popolazioni, che tendono ad invecchiare. Più si è anziani, difatti, e più è probabile si vada incontro a fibrillazione atriale: nella popolazione generale la prevalenza  della fibrillazione atriale è di circa l’1% e incrementa dallo 0.1% dei giovani adulti con età inferiore a 55 anni al 9% degli ottuagenari.

E’ noto che la fibrillazione atriale si associa ad un incremento del rischio di stroke che si porta a circa 3.3%/anno di là dal tipo di fibrillazione atriale; la prevalenza della fibrillazione atriale, inoltre,  incrementa come incrementa la severità dello scompenso:accade così che i pz in classe funzionale NYHA I del SOLVD Prevention presentano una prevalenza di fibrillazione atriale inferiore al 5% ed all’altro estremo i pz in classe funzionale NYHA IV del CONSENSUS presentano una prevalenza di fibrillazione atriale, che si avvicina al 50%.

La fibrillazione atriale rappresenta, quindi, una delle condizioni cliniche che comportano la progressione dei pazienti verso un continuum cardiovascolare, favorendo l’insorgenza di malattie maggiormente impegnative da un punto di vista gestionale, che vanno a peggiorare la qualità di vita.

Il Convegno odierno mira a far condividere le novità emerse dall’ultimo Congresso Europeo di Cardiologia (ESC) nel trattamento dei pazienti affetti da questa aritmia.

E così sarà focalizzato lo stato dell’arte della terapia anticoagulante orale nei pazienti fibrillanti, anche quando la fibrillazione atriale si associa ad altre importanti co-morbilità quali la cardiopatia ischemica ed il diabete.

Inoltre, obiettivo del Corso è favorire una gestione sempre più integrata tra varie figure professionali (Cardiologo, Internista, Geriatra, Nefrologo, Neurologo, Medico di Medicina Generale) che miri a migliorare gli standard diagnostici e terapeutici di questi pazienti, per poterli seguire in follow-up cadenzati e condivisi.  Le considerazioni che emergeranno nel corso del convegno, organizzato con esperti del settore e con un timing che dia un buon spazio alla discussione interattiva, consentiranno di indicare il percorso più adeguato per i pazienti seguiti  sia in ambiente ospedaliero che ambulatoriale sul territorio che, nel rispetto delle diverse competenze specialistiche, tenga nel dovuto conto i processi innovativi in corso tendenti al miglioramento della qualità di vita dei pazienti affetti da patologie cardiovascolari, mirando ad una sempre migliore organizzazione territoriale ed ospedaliera per superare le insidie a cui il Covid 19 ci ha messo difronte. Soltanto con una più stretta concertazione e collaborazione, tra attività territoriale, attività ambulatoriale specialistica e attività ospedaliera, si riusciranno a superare  le nuove sfide a cui siamo chiamati tutti a partecipare.

 

Dr Raffaele Rotunno

 

 

[

PROGRAMMA

09:30 Introduzione e Presentazione degli obiettivi del corso       Dr. Raffaele Rotunno

I° Sessione   

Moderatori  Dr. Giuseppe Bottiglieri – Dr. Angelo Catalano –  Dr. Giovanni D’Angelo

 

  • Diabete, Fibrillazione atriale e mortalità Cardiovascolare: i dati dal Trial Rocket AF    Dr. Giulio Spirito
  • CASO CLINICO F.A. e Diabete: gli snodi decisionali.    Dr. Edoardo Capuano
  • P.C.I.   e Fibrillazione atriale non valvolare : Trattamento e gestione di un paziente complesso. Dr.ssa Geppina Eusebio
  • CASO CLINICO F.A. n. v. in paziente sottoposto a rivascolarizzazione PCI  Dr. Marco Di Maio
  • F.A. e cardioversione: lo studio X.VERT   Dr. Giuseppe Del Giorno

II°  Sessione

Moderatori   Dr. Angelo Carbone – Dr. Salvatore Senatore – Dr. Luigi Sirico

  • Novità dalle L.G. ESC 2019  sulla cardiopatia ischemica cronica Dr.ssa Elisa Di Iaconi
  • Nuove prospettive terapeutiche per il trattamento di pazienti ad alto rischio ischemico: Lo Studio COMPASSCAD e COMPASS PAD Dr.ssa Federica Serino – Dr. Marco Di Maio
  • CASO CLINICO  PAZIENTE con cardiopatia ischemica cronica ed alto rischio ische micoDr.ssa   Anna Maria De Roberto
  • Come migliorare la gestione, l’aderenza e la continuità terapeutica nel paziente anticoagulato in era Covid19: riorganizzare l’attività ambulatoriale di monitoraggio e Follow-up per minimizzare i rischi per paziente, operatori sanitari e familiari dell’assistito  Dr.ssa Lucia Lardo 

Conclusioni e Take of message   Dr. Angelo Catalano – Dr. Giovanni D’Angelo – Dr. Luigi Sirico – Dr. Salvatore Senatore – Dr. Eugenio Vicinanza – Dr.ssa Maria Luce Giovine – Dr. Marco Carbonella – Dr.ssa Tania Silvestri – Dr. Raffaele Rotunno

     12:30 Chiusura lavori e prova di apprendimento


 
TITOLO

CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA: INQUADRAMENO DIAGNOSTICO, TERAPEUTICO, RIABILITATIVO WEBINAR FAD SINCRONA

 

DURATA dal 22/10/2020 al 22/10/2020 dalle 16.00 alle 19.00
TIPOLOGIA EVENTO Webinar
ID EVENTO 54-303532/1
CREDITI FORMATIVI 4,5
COSTO GRATUITO PER NR.25 PARTECIPANTI
A CHI È RIVOLTO CARDIOLOGI, MEDICINA INTERNA, MEDICINA GENERALE (MMG), GERIATRIA, CHIRURGIA VASCOLARE
DOVE il corso è fruibile in elearning (quindi online) sulla nostra piattaforma certificata per la formazione a distanza secondo le pertinenti norme applicabili. Il corso è disponibile dalle ore 16.00 alle ore 19.00 del 22 Ottobre 2020
OBIETTIVI FORMATIVI E AREA FORMATIVA Obiettivi formativi tecnico professionale: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere (18)

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO ATTILIO VARRICCHIO
FRUIZIONE DEL CORSO E’ necessario effettuare la registrazione alla piattaforma

REGISTRATI ALLA PIATTAFORMA

Dopo essersi registrati scrivere a beneventum.srl@beneventum.it per la conferma dell’iscrizione e per ottenere la chiave di iscrizione

Ottenuta la conferma dalla segreteria e la chiave di iscrizione il giorno 22/10/2020:

1.     accedere alla piattaforma cliccando qui facendo il login inserendo username e password generata in fase di registrazione alla piattaforma

2.     accedere corso cliccando ACCEDI AL CORSO

 

VALIDITA’ DEL CORSO Il corso è valido su tutto il territorio nazionale
VERIFICA E VALUTAZIONE Alla conclusione del corso il partecipante effettuerà sempre sulla piattaforma online la verifica dell’apprendimento tramite test a risposta multipla con doppia randomizzazione. Lo svolgimento del questionario finale è possibile fino al terzo giorno successivo alla data del webinar (24/10/2020)
ATTESTATO Al superamento del test finale, il partecipante conseguirà l’attestato valido a tutti gli effetti di legge che potrà scaricare dalla piattaforma. In caso di non superamento del test, è possibile ripeterlo
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA BENEVENTUM SRL, VIA ARENA,16 – 82034 – GUARDIA SANFRAMONDI email: beneventum.srl@beneventum.it

 

Brochure del corso
RAZIONALE

 

La SCA, Sindrome coronarica acuta, è ancora oggi una patologia tra le più diffuse e temute, nonostante i miglioramenti ed i progressi che si sono ottenuti con una diagnosi tempestiva e cure mirate. Questo  grazie  all’istituzione delle reti per l’infarto miocardico acuto,  gestite dalla rete dell’emergenza del 118 unitamente alle strutture ospedaliere ed  in collaborazione con i  centri di emodinamica H24.

Nonostante gli indubbi passi avanti fatti, sia nella diagnosi rapida e nelle cure di cardiologia interventistica o  di cardiochirurgia,  la mortalità e le co-morbilità residuali  di questa patologia restano comunque alte ed i pazienti che hanno avuto un primo episodio sono da attenzionare, mediante follow-up ravvicinati,  perché ritenuti spesso soggetti ad alto rischio cardiovascolare. Oggi si ritiene che la  cardiopatia ischemica sia una malattia cronica ad esordio acuto. Questo impone una attenta osservazione e valutazione di questi pazienti nel tempo, nella loro storia di cronicità,  per poter intervenire al momento giusto con nuove procedure e soprattutto per poterli gestire al meglio con innovativi trattamenti terapeutici atti a ridurre quanto più possibile il rischio “evitabile” di re-infarto tenendo sotto stretto controllo i fattori di rischio (colesterolo, glicemia, azotemia) ed instaurando una terapia antitrombotica adeguata al paziente, come suggerito dalle linee guida ESC 2019.

Il Congresso odierno mira a far condividere le novità emerse recentemente nella diagnosi e nella terapia interventistica e conservativa cardiovascolare in pazienti a rischio o in gruppi di pazienti affetti da coronaropatia cronica e angina instabile, valutando le co-morbilità condizionanti gli interventi o le terapie. In questo modo, partendo da quello che è lo stato dell’arte, si cercherà di favorire una gestione sempre più integrata tra le varie figure professionali (Cardiologo, Internista, Geriatra, Medico di Medicina Generale) di tale paziente per migliorare gli standard diagnostici e terapeutici di questi pazienti, per poterli seguire in follow-up cadenzati e condivisi .  Le considerazioni che emergeranno nel corso del convegno, organizzato con esperti del settore , dando spazio  alla discussione interattiva, consentiranno di indicare il percorso più adeguato per i pazienti nel rispetto delle diverse competenze specialistiche, tenendo nel dovuto conto i processi innovativi in corso, tendenti al miglioramento della qualità di vita di pazienti affetti da coronaropatia cronica.

 

PROGRAMMA

15.45 Iscrizione e accesso online in piattaforma digitale

Moderatore: VARRICCHIO Attilio

  • 00 Presentazione degli obiettivi del corso ed introduzione

 VARRICCHIO Attilio

  • Cardiopatia Ischemica cronica : novità dalle Linee Guida ESC 2019 BOTTIGLIERI Giuseppe
  • C.I e Fibrillazione atriale non valvolare : Trattamento e gestione di un paziente complesso MARESCA Gennaro
  • Nuove prospettive terapeutiche per il trattamento di pazienti ad alto rischio ischemico: Novità dallo studio COMPASS

    GRANATO Luigi

  • Arteripopatia obliterante periferica: nuovo paradigma terapeutico dallo Studio COMPASS ACERNESE Carlo Alberto
  • Arteriopatia obliterante nuovo approccio terapeutico nel paziente chirurgico: novità dallo studio VOYAGER DI MARTINO Marilena
  • Come migliorare la gestione, l’aderenza e la continuità terapeutica nel paziente anticoagulato in era Covid19: riorganizzare l’attività ambulatoriale di monitoraggio e Follow-up per minimizzare i rischi per paziente, operatori sanitari e familiari dell’assistito CIAMPA Antonio

19.00 Conclusioni e Take of message VARRICCHIO Attilio

  • Compilazione questionario ECM on line

 


BROCHURE DEKL CORSO

TITOLO

PROFILASSI E PROTEZIONE ANTITROMBOTICA NEL PAZIENTE COMPLESSO

DURATA

dal 08/10/2020 al 08/10/2020 

TIPOLOGIA EVENTO

Webinar

ID EVENTO

54- 300660/1

CREDITI FORMATIVI

4,5

COSTO

GRATUITO

A CHI È RIVOLTO

ANESTESIA E RIANIMAZIONE; ANGIOLOGIA; CARDIOCHIRURGIA; CARDIOLOGIA; CHIRURGIA VASCOLARE; CURE PALLIATIVE; EMATOLOGIA; GERIATRIA; MALATTIE DELL’APPARATO RESPIRATORIO; MALATTIE METABOLICHE E DIABETOLOGIA; MEDICINA E CHIRURGIA DI ACCETTAZIONE E DI URGENZA; MEDICINA GENERALE (MEDICI DI FAMIGLIA); MEDICINA INTERNA; NEFROLOGIA; NEUROLOGIA; ONCOLOGIA; PATOLOGIA CLINICA (LABORATORIO DI ANALISI CHIMICO-CLINICHE E MICROBIOLOGIA); REUMATOLOGIA;

DOVE

il corso è fruibile in elearning (quindi online) sulla nostra piattaforma certificata per la formazione a distanza secondo le pertinenti norme applicabili. Il corso è disponibile dalle ore 16.00 alle ore 19.00 del 08 Ottobre 2020

OBIETTIVI FORMATIVI E AREA FORMATIVA

Obiettivi formativi tecnico professionale: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere (18) 

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Fabio Crescibene

FRUIZIONE DEL CORSO

E’ necessario effettuare la registrazione alla piattaforma

REGISTRATI ALLA PIATTAFORMA

Dopo essersi registrati scrivere a beneventum.srl@beneventum.it per la conferma dell’iscrizione e per ottenere la chiave di iscrizione

Ottenuta la conferma dalla segreteria e la chiave di iscrizione il giorno 08/10/2020:

1.     accedere alla piattaforma cliccando qui facendo il login inserendo username e password generata in fase di registrazione alla piattaforma

2.     accedere corso cliccando ACCEDI AL CORSO

 

VALIDITA’ DEL CORSO

Il corso è valido su tutto il territorio nazionale

VERIFICA E VALUTAZIONE

Alla conclusione del corso il partecipante effettuerà sempre sulla piattaforma online la verifica dell’apprendimento tramite test a risposta multipla con doppia randomizzazione. Lo svolgimento del questionario finale è possibile fino al terzo giorno successivo alla data del webinar (11/10/2020)

ATTESTATO

Al superamento del test finale, il partecipante conseguirà l’attestato valido a tutti gli effetti di legge che potrà scaricare dalla piattaforma. In caso di non superamento del test, è possibile ripeterlo

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

BENEVENTUM SRL, VIA ARENA,16 – 82034 – GUARDIA SANFRAMONDI email: beneventum.srl@beneventum.it

 

RAZIONALE

 

Il trattamento anticoagulante cronico coinvolge all’incirca un milione quattrocentomila pazienti in Italia , con una tendenza ad un progressivo e importante incremento, visto l’aumento dell’età media e vista la tendenza incrementale di patologie quali Diabete ed ipertensione arteriosa che insieme all’età sono tra i principali fattori di rischio delle due patologie che certamente richiedono una terapia anticoagulante orale e cioè la Fibrillazione atriale(valvolare e non valvolare) e il TEV (Trombosi venosa profonda ed Embolia Polmonare). Inoltre, il numero di persone che assumono cronicamente farmaci antitrombotici è sicuramente ancora più elevato, anche se non valutabile con sicurezza.
Il settore dell’anticoagulazione, e in misura minore anche quello degli antiaggreganti, vive 
oggi un momento di grande innovazione grazie all’introduzione anche nel nostro paese di nuovi farmaci orali anticoagulanti DOAC/Anticoagulanti ad azione diretta ( NAO/ Nuovi anticoagulanti orali) per i quali è prevedibile un impiego sempre più diffuso per la più semplice gestione del follow-up e per la maggiore sicurezza in svariati setting di pazienti trattati.
Da oltre 50 anni gli unici farmaci anticoagulanti disponibili per un uso cronico sono stati gli antagonisti della vitamina K (AVK). Sicuramente molto efficaci, essi presentano però degli aspetti di difficoltà nella gestione della terapia che necessita di frequenti controlli periodici con conseguente regolazione e controllo, da parte del clinico, della dose quotidiana, al fine di mantenere un range terapeutico sicuro, sia da un punto di vista di efficacia (protezione dall’ictus), sia da un punto di vista di sicurezza (protezione dai sanguinamenti e dagli effetti avversi). La necessità di monitorare adeguatamente l’anticoagulazione con AVK necessita di un grosso impegno da parte dei pazienti e un’alta qualità dei servizi sanitari per fare in modo che la terapia sia efficace e con il minor numero possibile di complicanze.
L’introduzione nell’uso clinico quotidiano di nuovi anticoagulanti orali (NAO) – denominati anticoagulanti orali diretti (DOAC) – dotati di meccanismo d’azione diverso tra loro e completamente diverso dagli AVK, ha aumentato il bisogno di chiarimenti e suggerimenti per gestire al meglio questi farmaci ed i pazienti che li utilizzano, favorire la conoscenza degli studi clinici che ne hanno decretato le indicazioni. Questi farmaci trovano indicazione per un uso cronico per il trattamento di pazienti con Fibrillazione Atriale non valvolare (FANV) o per la terapia in fase acuta o di lungo periodo del tromboembolismo venoso (TEV).
In questo scenario, emergono  sia nei medici che nei pazienti bisogni di maggiore conoscenza sul vantaggio o meno di passare dai vecchi AVK ai NAO, sulla sicurezza ed efficacia della terapia cronica con i NAO, e su quali siano i candidati idonei ai vecchi o ai nuovi anticoagulanti, tenendo in considerazione, soprattutto in questo periodo post-Covid delle difficoltà da parte dei pazienti ad essere prenotati e /ricevuti in ambito ospedaliero o ambulatoriale in sicurezza.
Inoltre diventa indispensabile un’adeguata informazione e formazione dei professionisti della sanità e dei sistemi del Servizio Sanitario per superare le incertezze e i dubbi sui vantaggi, la sicurezza, la gestione più idonea delle opzioni terapeutiche disponibili e il ricorso a strumenti e strategie per una migliore qualità terapeutica, migliore aderenza e aumentata qualità di vita dei pazienti.

Il Convegno si prefigge di far interloquire i diversi clinici specialisti, cardiologi, internisti, geriatri, ematologi, vascolari, medici di medicina generale per affrontare in interdisciplinarietà l’ampia tematica relativa all’anticoagulazione, alle indicazioni e  agli usi corretti dei diversi farmaci anticoagulanti oggi disponibili, con l’obiettivo di fornire a professionisti tutti strumenti conoscitivi e culturali più idonei per meglio seguire, trattare e controllare questi pazienti, soprattutto quando questi ultimi siano affetti da patologie concomitanti e co-morbilità che devono rendere il medico più attento e il regime di controllo e follow-up più ravvicinato e stringente.

 

BROCHURE DEL CORSO

PROGRAMMA

 

15.45 Iscrizione e accesso online in piattaforma digitale

 

Ø Moderatore   Dr. CRESCIBENE Fabio

 

Ø 16.00 Presentazione degli obiettivi del corso ed introduzione 

                                                      Dr. CRESCIBENE Fabio 

Ø Fibrillazione Atriale non valvolare e Diabete: un binomio a cui prestare molta attenzione                                     Dr. LANDOLFI Luigi

Ø Fibrillazione Atriale non valvolare nel paziente sottoposto a P.C.I.

                                                             Dr. DI MURO Michele Roberto

Ø Fibrillazione atriale non valvolare ed I.R.C.: la necessità di un trattamento terapeutico idoneo che miri anche alla salvaguardia della funzionalità renale residua                                        Dr. SIRI Lorenzo 

Ø Fibrillazione Atriale non valvolare: gestione e trattamento del paziente anziano                                                       Dr. CARBONELLA Marco

Ø Trombosi venosa profonda ed Embolia Polmonare in pazienti con patologia oncologica e/o con stati infiammatori cronici: nuovi approcci di trattamento, in acuto, sub-acuto e nel lungo termine  

          Dr. IANNOTTA Vincenzo

Ø Nuove prospettive terapeutiche, sinergiche e combinate, per il trattamento di pazienti ad alto rischio ischemico 

                                                                               Dr. SOTGIU Pietro

Ø  Come migliorare la gestione, l’aderenza e la continuità terapeutica nel paziente anticoagulato in era Covid19: riorganizzare l’attività ambulatoriale di monitoraggio e di Follow-up per minimizzare i rischi per paziente, operatori sanitari e familiari dell’assistito  

                                                                    Dr. LONGOBARDI Raffaele

Ø 19.00 Conclusioni e Take of message         Dr. CRESCIBENE Fabio

 

Ø Compilazione questionario ECM on line 


ISCRIZIONI APERTE

DURATA dal 12/09/2020 al 12/09/2020
TIPOLOGIA EVENTO Webinar
ID EVENTO 54-297364/1
CREDITI FORMATIVI 4,5
COSTO GRATUITO
A CHI È RIVOLTO CARDIOLOGIA; CHIRURGIA GENERALE; CHIRURGIA VASCOLARE; GERIATRIA; MEDICINA E CHIRURGIA DI ACCETTAZIONE E DI URGENZA; MEDICINA GENERALE (MEDICI DI FAMIGLIA); MEDICINA INTERNA; NEFROLOGIA; NEUROLOGIA; RADIODIAGNOSTICA; INFERMIERE;
DOVE il corso è fruibile in elearning (quindi online) sulla nostra piattaforma certificata per la formazione a distanza secondo le pertinenti norme applicabili. Il corso è disponibile dalle ore 09.00 alle ore 12.30 del 12 Settembre 2020
OBIETTIVI FORMATIVI E AREA FORMATIVA Obiettivo formativo tecnico professionale: Epidemiologia -prevenzione e promozione della salute – diagnostica – tossicologia con acquisizione di nozioni tecnico-professionali

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO Domenico Acanfora
FRUIZIONE DEL CORSO E’ necessario effettuare la registrazione alla piattaforma

REGISTRATI ALLA PIATTAFORMA

Dopo essersi registrati scrivere a beneventum.srl@beneventum.it per la conferma dell’iscrizione e per ottenere la chiave di iscrizione

Ottenuta la conferma dalla segreteria e la chiave di iscrizione il giorno 12/09/2020:

  1. accedere alla piattaforma cliccando qui facendo il login inserendo username e password generata in fase di registrazione alla piattaforma
  2. accedere corso cliccando ACCEDI AL CORSO

 

VALIDITA’ DEL CORSO Il corso è valido su tutto il territorio nazionale
VERIFICA E VALUTAZIONE Alla conclusione del corso il partecipante effettuerà sempre sulla piattaforma online la verifica dell’apprendimento tramite test a risposta multipla con doppia randomizzazione. Lo svolgimento del questionario finale è possibile fino al terzo giorno successivo alla data del webinar (12/09/2020)
ATTESTATO Al superamento del test finale, il partecipante conseguirà l’attestato valido a tutti gli effetti di legge che potrà scaricare dalla piattaforma. In caso di non superamento del test, è possibile ripeterlo
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA BENEVENTUM SRL, VIA ARENA 16 82034 GUARDIA SANFRAMONDI – BN Tel. 0824 864562 email: beneventum.srl@beneventum.it

 

 

VAI ALLA BROCHURE
RAZIONALE

 

L’invecchiamento della popolazione trascina con se l’incremento di patologie estremamente diffuse quali lo scompenso cardiaco e le malattie tromboemboliche che rappresentano le condizioni morbose con la più alta incidenza e mortalità in tutto il mondo. Negli ultimi 10 anni si è concretizzata la possibilità di un moderno e preciso approccio diagnostico e terapeutico per i pazienti affetti da queste patologie. Con la consapevolezza di poter implementare una “Medicina di Precisione” è indispensabile che metodiche diagnostiche e conseguenti trattamenti farmacologici siano adeguatamente conosciuti ed implementati.

Frequentemente lo scompenso cardiaco e le malattie tromboemboliche coesistono, pertanto il paziente anziano rappresenta un modello specifico di “Cardiopatico Complesso”. Tecniche avanzate di imaging cardiovascolare consentono di offrire al clinico un quadro fisiopatologico di queste malattie e quindi consentire un adeguato trattamento.

Il superamento della manipolazione farmacologica di tutte le condizioni fisiopatologiche dello scompenso cardiaco (sistema autonomico, renina-angiotensina ed altri) con l’introduzione di nuove molecole come sacubitril/valsartan (ARNI) ha aggiunto una possibilità terapeutica in questi pazienti con una significativa riduzione della mortalità e delle ospedalizzazioni ed un netto miglioramento della qualità di vita. Purtroppo terapia non ancora largamente implementata.

Il paziente ad alto rischio trombotico è notevolmente aumentato negli ultimi anni ed è emerso che solo con una adeguata terapia antitrombotica (anche nei pazienti neoplastici) è attualmente indispensabile.

Una adeguata divulgazione delle tecniche diagnostiche innovative e delle opportunità terapeutiche disponibili è indispensabile nell’era della “Medicina di Precisione”. L’obiettivo del Corso è quello di rendere fruibile tali opportunità.

 

PROGRAMMA

 

9.00

 

9:30-10:00

MODULO 1

Conduce

Gerardo Casucci

 

 

 

10:00-11:00

MODULO 2 Conduce

Ernesto Di Cesare

Roberto Calandriello

 

 

 

Iscrizione e accesso online in piattaforma digitale

 

Il Cardiopatico Anziano: Modello di Cardiopatico Complesso.

Franco Rengo

 

 

 

Imaging Avanzato dello Scompenso Cardiaco.

Ernesto Di Cesare, Chiara Acanfora, Pierpaolo Palumbo, Ester Cannizzaro

 

Imaging Avanzato della Trombosi Intracardiaca e del Circolo Polmonare.

Ernesto Di Cesare, Chiara Acanfora, Pierpaolo Palumbo, Ester Cannizzaro

 

 

 

11:00-12:00

MODULO 3 Conduce

Franco Rengo

Vincenzo Guadagnino

 

 

Scompenso Cardiaco e Terapia di Precisione: Sacubitril-Valsartan Cambia la Storia Clinica dello Scompenso Cardiaco

Domenico Acanfora, Valentina Carlomagno

 

Malattia Tromboembolica e Terapia di Precisione: Gli Anticoagulanti Orali Diretti Cambiano la Storia Clinica del Paziente Complesso.

Valentina Carlomagno, Domenico Acanfora

 

 

12:00-12:30

RIFLESSIONE

 

 

 

 

 

 

12:30

La Terapia Anticoagulante e dello Scompenso Cardiaco: Gestione nella Pratica Clinica.

Franco Rengo, Gerardo Casucci, Ernesto Di Cesare, Chiara Acanfora, Pierpaolo Palumbo, Ester Cannizzaro, Vincenzo Guadagnino, Domenico Acanfora, Valentina Carlomagno.

 

 

 

Chiusura lavori e compilazione questionari