Titolo evento Tumori BRCA correlati: nuove strategie preventive e terapeutiche

Focus 2021: Tumore dell’Ovaio

 

Id evento 54- 327851/1
Data inizio 06 OTTOBRE 2021 dalle 14.30 alle 16.00
Data fine 20 OTTOBRE 2021 dalle14.30 alle 16.00
Dalle ore … alle ore ORE FORMATIVE 3
Sede PRESSO: https://fad.beneventum.it via Arena 16 – 82034 Guardia Sanframondi

URL: http://www.fad-beneventum.it/course/view.php?id=86

 

Edizione 1
Destinatari Medico Chirurgo (Oncologia, Anatomia Patologica, Chirurgia, Ginecologia e Ostetricia)

Farmacista (Farmacia Ospedaliera; Farmacia Territoriale);

Biologo;

 

Quota di iscrizione GRATUITO
N° Partecipanti 50
Obiettivi formativi e area

formativa

Linee guida – protocolli – procedure (2)
Numero crediti 4.5

Razionale

Il carcinoma ovarico è la forma di tumore maligno più frequente nella gonade femminile, rappresenta anche la principale causa di morte per tumore ginecologico nei paesi sviluppati. Trattare il carcinoma attraverso un approccio multidisciplinare che possa collegare gli esperti ed unire le diverse competenze professionali in un unico team d’intervento, diventa l’obiettivo strategico che ogni Ospedale dovrebbe mettere in atto al fine di trattare il paziente a tutto tondo attraverso azioni rapide e sinergiche.

Il cancro dell’ovaio rappresenta circa il 30% di tutti i tumori maligni dell’apparato genitale femminile ed occupa il decimo posto per incidenza tra tutti i tumori femminili. Il fattore di rischio più studiato e quello della familiarità: nelle donne con storia familiare di cancro ovarico e cancro della mammella il rischio di ammalarsi e incrementato. Inoltre, le donne portatrici di mutazioni geniche di BRCA1 e BRCA2 sono maggiormente predisposte allo sviluppo di carcinoma ovarico e mammario. Ad oggi non esiste un test di screening che ci permetta di effettuare prevenzione di tale patologia. Il tumore ovarico nella maggioranza dei casi (circa l’80%) si presenta allo stadio III/IV poiché e una patologia subdola, caratterizzata dall’insorgenza tardiva di sintomi vaghi e aspecifici, come ad esempio il dolore e/o gonfiore addominale. Il corso vuole proporre un approfondimento sulle chance di trattamento medico e chirurgico, le caratteristiche genetiche e molecolari della patologia attraverso un approccio multidisciplinare.

Il corso vedrà la presenza di esperti e si tratteranno i principali temi legati alla patologia: dal ruolo dell’imaging radiologico ed ecografico per valutare la massa tumorale, alla centralità dell’anatomopatologo, la chirurgia primaria e della recidiva, fino al percorso del paziente in fase post-operatoria con l’impiego della chemioterapia

Programma 1ª giornata

14.00 Registrazione partecipanti  
14.30 Presentazione del corso Sabino De Placido
14:40 Il counseling oncogenetico: valutazione del rischio oncogenetico ed indicazioni al test genetico Carmine De Angelis
15:00 Il test genetico germline: BRCA1/2 and beyond Ettore Domenico Capoluongo
15:20 L’importanza della chirurgia nei tumori ovarici: l’approccio chirurgico nelle pazienti con nuova diagnosi di tumore ovarico Giuseppe Bifulco
15:40 La chirurgia profilattica nelle pazienti portatrici di mutazioni BRCA1/2 Pierluigi Giampaolino
16:00 Discussione sulle tematiche svolte e chiusura della prima giornata Sabino De Placido
     

 

Programma 2ªgiornata

14.00 Registrazione partecipanti  
14.30 L’impatto della diagnostica molecolare sulla pratica clinica: Il test somatico BRCA1/2 e l’HRD Giancarlo Troncone

Umberto Malapelle

14.50 Il carcinoma ovarico – Le più recenti evidenze sul trattamento di prima linea Carmine De Angelis
15.10 Il trattamento della recidiva Sara Parola
15.30 La gestione degli eventi avversi degli inibitori di PARP Pietro De Placido
15.50 Discussione sulle tematiche svolte Sabino De Placido
16.00 Chiusura dei lavori  

 

ACRONIMI

BRCA1 (dall’inglese BReast CAncer gene 1) breast (seno) e cancer (cancro)

BRCA2 (dall’inglese BReast CAncer gene 2) breast (seno) e cancer (cancro)

BRCA Sigla di Breast Cancer, «cancro della mammella». BRCA-1 e BRCA-2 sono chiamati due geni, localizzati rispettivamente sui cromosomi 17 e 13, coinvolti nell’insorgenza della forma ereditaria autosomica dominante del carcinoma della mammella (5-10% dei casi ).

PARP –  poli-ADP ribosio polimerasi

HRD   deficit della ricombinazione omologa


Id evento 54- 334148/1
Data inizio 25/11/2021
Data fine 25/11/2021
Dalle ore … alle ore Dalle ore 15.20 alle 17.45 ORE FORMATIVE 2
Sede PRESSO: https://fad-beneventum.it via Arena 16 – 82034 Guardia Sanframondi

URL: https://www.fad-beneventum.it/course/view.php?id=93

Edizione 1
Destinatari (VEDI PAGINA ALLEGATA) Medico Chirurgo: (Oncologia, Anatomia Patologica, Gastroenterologia, Chirurgia Generale, Radioterapia, Medicina Interna), Infermiere.

 

Quota di iscrizione GRATUITO
N° Partecipanti 50
Obiettivi formativi e area

formativa

3 – Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza – profili di cura
Meeting ID 84736307091
Topic Webinar: UPDATE SUL CARCINOMA DEL COLON RETTO
Start Time giovedì, Nov 25, 2021 15:00
Timezone Europe/Rome
Duration 180
Join via Zoom App Join

Razionale

Il cancro colo-rettale è il terzo tumore in ordine di frequenza nell’uomo e il secondo nella donna.

Nei paesi occidentali, il tumore del colon-retto rappresenta uno dei tipi più comuni di cancro e la seconda causa principale di decesso per cancro.

Anche se la mortalità è scesa dagli anni ’90, rimane in ogni caso la seconda causa di morte per cancro in entrambi i sessi. Questa neoplasia insorge nel grosso intestino (il colon e il retto), a partire dalla proliferazione incontrollata delle cellule della mucosa (il rivestimento interno della parete intestinale).

Il tumore del colon-retto cresce lentamente e non provoca sintomi. Per lungo tempo infatti rimane asintomatico, ma, grazie ai programmi di screening, è possibile una diagnosi precoce così da poterlo prevenire e curare. I sintomi dipendono da tipo, sede ed estensione del cancro.

Obiettivo dell’incontro è il confronto dei migliori esperti della patologia neoplastica sulle ultime novità terapeutiche.

Programma

15.00 Registrazione e accesso in piattaforma on line

15.20 Introduzione e obiettivi del corso – Dott. Enrico Barbato

Moderano: Dott. Bruno Daniele – Dott. Enrico Barbato

15.30 La terapia nel carcinoma colon metastatico oltre la prima linea – Prof.ssa Chiara Carlomagno

16.00 Ruolo di trifluridina tipiracil nel carcinoma del colon retto metastatico Dott. Emiliano Tamburini

16.20   Rechallenge e reintroduzione –Dott.  Salvatore Feliciano

16.40 Linee guida nel carcinoma del colon – Dott.ssa Annunziata Auriemma

17.00 Discussione con: Tommaso Aprile, Ceparano Vincenzo, Zinno Luigia, Calogero Ester, Esposito Giovanna, Annachiara Carratù

  • Presentazione e discussione di due casi clinici

17.15 Caso clinico I – Dott.ssa Claudia Ferrara

Paziente anziano (80 anni) con carcinoma colon avanzato con localizzazioni metastatiche peritoneali e cerebrali. Il paziente in performance status scaduto è allettato ma dopo radioterapia riprende a camminare e quindi si decide per trattamento chemioterapico orale di terza linea con mantenimento della terapia per 5 mesi con una buona tollerabilità e mantenimento della deambulazione.

17.30 Caso clinico II – Dott.ssa Valentina Safina

Uomo di 60 anni con diagnosi di carcinoma del colon destro Kras (Kirsten rat sarcoma) e Braf (B-Raf proto-oncogene, serine/threonine kinase) wilde type, metastatico ab-initio e non operabile.

Il paziente viene trattato con i farmaci chemioterapici e biologici a disposizione per il carcinoma del     colon e successivamente re-trattato con anti-EGFR (già utilizzati in I linea).

17.45 Take home message e chiusura dei lavori – Dott. Enrico Barbato

Comunicazione ai partecipanti delle modalità per accedere al questionario di gradimento e di verifica ECM


TITOLO L’ATEROSCLEROSI E LA PROTEZIONE ANTITROMBOTICA NEL PAZIENTE AD ALTO RISCHIO CARDIOVASCOLARE.

 

DATA INIZIO E FINE 07/06/2021-07/10/2021
TIPOLOGIA EVENTO FAD ASINCRONA 07 GIUGNO 2021 – 07 OTTOBRE 2021
ID EVENTO 54-320490
CREDITI FORMATIVI 5
COSTO 10 EURO I.C.
A CHI È RIVOLTO MMG, CARDIOLOGO, CHIRURGO VASCOLARE, MEDICINA INTERNA, MEDICINA E CHIRURGIA DI ACCETTAZIONE E DI I URGENZA, CONTINUITA’ ASSISTENZIALE,ANGIOLOGIA, MALATTIE METABOLICHE E DIABETOLOGIA, GERIATRA, NEUROLOGIA, EMATOLGI, PATOLOGIA CLINICA
DOVE Il corso è fruibile in e-learning (quindi online) sulla nostra piattaforma certificata per la formazione a distanza secondo le pertinenti norme applicabili. Il corso è disponibile dal 07/06/2021 al 07/10/2021
OBIETTIVI FORMATIVI E AREA FORMATIVA Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere (18)

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO MICHELE ANTONIO AMMIRATI
FRUIZIONE DEL CORSO E’ necessario effettuare la registrazione alla piattaforma

REGISTRATI ALLA PIATTAFORMA

Dopo essersi registrati

il giorno 07/06/2021:

1.     accedere alla piattaforma cliccando qui facendo il login inserendo username e password generata in fase di registrazione alla piattaforma

2.     accedere corso cliccando QUI

 

VALIDITA’ DEL CORSO Il corso è valido su tutto il territorio nazionale
VERIFICA E VALUTAZIONE Alla conclusione del corso il partecipante effettuerà sempre sulla piattaforma online la verifica dell’apprendimento tramite test a risposta multipla con doppia randomizzazione. Lo svolgimento del questionario finale è possibile fino al terzo giorno successivo alla data di conclusione dell’evento
ATTESTATO Al superamento del test finale, il partecipante conseguirà l’attestato valido a tutti gli effetti di legge che potrà scaricare dalla piattaforma. In caso di non superamento del test, è possibile ripetere il questionario per 5 volte
RAZIONALE

 

Le malattie cardiovascolari sono ancora oggi una delle primissime cause di morte nel mondo occidentale e causano  circa diciannove milioni di vittime all’anno.

I maggiori fattori di rischio per le patologie cardiovascolari come l’infarto miocardico acuto, lo scompenso cardiaco ed arteriopatie periferiche sono,  la sedentarietà, l’ipercolesterolemia, una storia di diabete mellito, l’ipertensione arteriosa,  una storia di coronaropatia cronica, lo scompenso cardiaco, l’insufficienza renale e l’età  sopra i sessantacinque anni ed l’abitudine tabagica.

La malattia coronarica cronica che è associata spessissimo a storia di infarto miocardico, angina stabile o angina instabile o un reperto di placche ateromatose a livello coronarico o placche significative a livello dei tronchi sovraortici,  è spesso associata a manifestazioni patologiche vascolari di altri distretti oltre che quello cardiaco come il sistema arterioso degli arti inferiori, dei vasi arteriosi cerebrali, per cui molti pazienti associano ad una malattia coronarica anche una arteriopatia periferica degli arti inferiori e manifestazioni a carico del cervello quali l’attacco ischemico cerebrale transitorio e l’ictus. La disponibilità  oggi di nuovi approcci terapeutici con l’utilizzo contemporaneo di due farmaci antitrombotici può garantire maggior successo per ridurre gli eventi coronarici, cerebrali e periferici, nei pazienti ad alto rischio vascolare ed in prevenzione secondaria . Un aggiornamento scientifico, come quello del convegno Webinar mira a favorire le esperienze cliniche più diverse, per gestire in maniera più  congrua pazienti fragili ad alto rischio cardiovascolare,  per poter offrire trattamenti adeguati, una diagnostica innovativa e garantire una gestione di accesso alle cure ed alle visite sempre più aggiornata.

 

PROGRAMMA

 

-Introduzione alla tematica: L’aterosclerosi e la protezione antitrombotica                                                                           nel paziente ad alto rischio cardiovascolare dr. AMMIRATI Michele Antonio

– Fibrillazione Atriale non valvolare e diabete mellito: i vantaggi di Rivaroxaban

  1. TIRELLI Paolo

 

-TEV e Rivaroxaban a lungo termine: i dati degli studi EINSTEIN  Extention ed  EINSTEIN  CHOICE dr. DE STEFANO Vincenzo     

 -Linee Guida ESC nel paziente coronaropatico cronico (CAD) e arteriopatico (PAD) dr. CURCIO Nunzio

-Paziente ad alto rischio aterotrombotico: i vantaggi dell’approccio sinergico RIVA- ASA nel ridurre il rischio evitabile dr. FICCO Roberto  

 

-Rivaroxaban nel trattamento della vasculopatia periferica dr. OLIVIERO Piermario

 

-Paziente con storia clinica di infarto miocardico ad alto rischio cardiovascolare dr. DE CICCO Giuseppe

-Take of Message dr. AMMIRATI Michele Antonio