TITOLO Implicazioni cardiovascolari della pandemia COVID-19

Ruolo dei DOAC ASA ed ARNI

DATA INIZIO E FINE 30/08/2022-30/11/2022
TIPOLOGIA EVENTO Fad Asincrona
ID EVENTO  
CREDITI FORMATIVI 2
COSTO gratuito
A CHI È RIVOLTO MEDICI CHIRURGHI
DOVE URL https://www.fad-beneventum.it/course/view.php?id=103
OBIETTIVI FORMATIVI E AREA FORMATIVA Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere (18)

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO dr. Domenico Acanfora
RAZIONALE

 

La malattia da Coronavirus 2019 (COVID-19), caratterizzata da una sindrome respiratoria acuta grave, coronavirus-2 (SARS-CoV-2), rappresenta la pandemia del secolo, con circa 3,5 milioni di casi e 250.000 morti in tutto il mondo sino a maggio 2020. Sebbene i sintomi respiratori di solito dominano la presentazione clinica, ora è noto che COVID-19 ha anche manifestazioni cardiovascolari potenzialmente gravi, tra cui lesioni miocardiche, miocardite, sindromi coronariche acute, embolia polmonare, ictus, aritmie, insufficienza cardiaca e shock cardiogeno. Le manifestazioni cardiache di COVID-19 potrebbero essere correlate all’attività adrenergica, all’infiammazione sistemica e alla sindrome da rilascio di citochine causate da SARS-CoV-2, infezione virale diretta delle cellule del miocardio e dell’endotelio, ipossia dovuta a insufficienza respiratoria, squilibri elettrolitici, sovraccarico di liquidi ed effetti collaterali di alcuni farmaci utilizzati per il COVID-19.

COVID-19 ha profondamente modificato le cure sia per pazienti ambulatoriali sia per i pazienti con eventi cardiaci acuti, portando alla cancellazione delle procedure elettive e riducendo l’efficienza dei percorsi assistenziali per acuti. È stato riportato anche un ridotto utilizzo dei servizi sanitari per condizioni acute da parte di pazienti non COVID-19, attribuito alla preoccupazione di contrarre l’infezione durante il percorso ospedaliero.

Sono stati introdotti approcci innovativi che sfruttano le moderne tecnologie per affrontare la pandemia di COVID-19, tra cui telemedicina, diffusione di materiale didattico sui social media, app per smartphone per il monitoraggio dei casi e intelligenza artificiale per l’evoluzione della pandemia. Questo percorso formativo offre una panoramica della fisiopatologia e delle implicazioni cardiovascolari di COVID-19, il suo impatto sui percorsi di cura esistenti per affrontare la pandemia e una proposta di nuovi algoritmi di gestione per le più comuni condizioni cardiache acute.

 

PROGRAMMA SCIENTIFICO I PARTE Implicazioni cardiovascolari della pandemia COVID-19. Ruolo dei DOAC ASA ed ARNI

Relatori: Dott. Domenico Acanfora e Dott. Gerardo Casucci – Dipartimento di Medicina Interna Casa di Cura San Francesco Telese Terme (BN)

1.         Introduzione

2.         Epidiemologia e fisiopatologia dell’infezione COVID-19

3.         Presentazioni cliniche COVID-19

4.         Malattia cardiovascolare e COVID-19

5.         Danni cardiovascolari nell’infezioni COVID-19

5.1 Danno miocardico

5.2 Miocardite e pericardite

5.3 Sindromi coronariche acute

5.4 Aritmie

5.5 Insufficienza cardiaca e shock cardiogeno

5.6 Tromboembolia venosa ed embolia polmonare

5.7 Ictus

6.         Ridefinizione delle priorità nella cura cardiovascolare

7.         Procedure di emergenza ed elettive

8.         In che modo Covid-19 può influire sull’erogazione di cure cardiovascolari a pazienti non infetti

9.         Trattamento COVID-19 e implicazioni cardiovascolari

10.       Farmaci antivirali

11.       Modulatori di risposta immunitaria

12.       Bloccanti sistema renina-angiotensina-aldosterone

 

II PARTE Casi Clinici enigmatici in ambito cardiovascolare

1.         Stato Protrombotico nel Paziente COVID-19

Conclusioni