Titolo evento Tumori BRCA correlati: nuove strategie preventive e terapeutiche

Focus 2021: Tumore dell’Ovaio

 

Id evento 54- 327851/1
Data inizio 06 OTTOBRE 2021 dalle 14.30 alle 16.00
Data fine 20 OTTOBRE 2021 dalle14.30 alle 16.00
Dalle ore … alle ore ORE FORMATIVE 3
Sede PRESSO: https://fad.beneventum.it via Arena 16 – 82034 Guardia Sanframondi

URL: http://www.fad-beneventum.it/course/view.php?id=86

 

Edizione 1
Destinatari Medico Chirurgo (Oncologia, Anatomia Patologica, Chirurgia, Ginecologia e Ostetricia)

Farmacista (Farmacia Ospedaliera; Farmacia Territoriale);

Biologo;

 

Quota di iscrizione GRATUITO
N° Partecipanti 50
Obiettivi formativi e area

formativa

Linee guida – protocolli – procedure (2)
Numero crediti 4.5

Razionale

Il carcinoma ovarico è la forma di tumore maligno più frequente nella gonade femminile, rappresenta anche la principale causa di morte per tumore ginecologico nei paesi sviluppati. Trattare il carcinoma attraverso un approccio multidisciplinare che possa collegare gli esperti ed unire le diverse competenze professionali in un unico team d’intervento, diventa l’obiettivo strategico che ogni Ospedale dovrebbe mettere in atto al fine di trattare il paziente a tutto tondo attraverso azioni rapide e sinergiche.

Il cancro dell’ovaio rappresenta circa il 30% di tutti i tumori maligni dell’apparato genitale femminile ed occupa il decimo posto per incidenza tra tutti i tumori femminili. Il fattore di rischio più studiato e quello della familiarità: nelle donne con storia familiare di cancro ovarico e cancro della mammella il rischio di ammalarsi e incrementato. Inoltre, le donne portatrici di mutazioni geniche di BRCA1 e BRCA2 sono maggiormente predisposte allo sviluppo di carcinoma ovarico e mammario. Ad oggi non esiste un test di screening che ci permetta di effettuare prevenzione di tale patologia. Il tumore ovarico nella maggioranza dei casi (circa l’80%) si presenta allo stadio III/IV poiché e una patologia subdola, caratterizzata dall’insorgenza tardiva di sintomi vaghi e aspecifici, come ad esempio il dolore e/o gonfiore addominale. Il corso vuole proporre un approfondimento sulle chance di trattamento medico e chirurgico, le caratteristiche genetiche e molecolari della patologia attraverso un approccio multidisciplinare.

Il corso vedrà la presenza di esperti e si tratteranno i principali temi legati alla patologia: dal ruolo dell’imaging radiologico ed ecografico per valutare la massa tumorale, alla centralità dell’anatomopatologo, la chirurgia primaria e della recidiva, fino al percorso del paziente in fase post-operatoria con l’impiego della chemioterapia

Programma 1ª giornata

14.00 Registrazione partecipanti  
14.30 Presentazione del corso Sabino De Placido
14:40 Il counseling oncogenetico: valutazione del rischio oncogenetico ed indicazioni al test genetico Carmine De Angelis
15:00 Il test genetico germline: BRCA1/2 and beyond Ettore Domenico Capoluongo
15:20 L’importanza della chirurgia nei tumori ovarici: l’approccio chirurgico nelle pazienti con nuova diagnosi di tumore ovarico Giuseppe Bifulco
15:40 La chirurgia profilattica nelle pazienti portatrici di mutazioni BRCA1/2 Pierluigi Giampaolino
16:00 Discussione sulle tematiche svolte e chiusura della prima giornata Sabino De Placido
     

 

Programma 2ªgiornata

14.00 Registrazione partecipanti  
14.30 L’impatto della diagnostica molecolare sulla pratica clinica: Il test somatico BRCA1/2 e l’HRD Giancarlo Troncone

Umberto Malapelle

14.50 Il carcinoma ovarico – Le più recenti evidenze sul trattamento di prima linea Carmine De Angelis
15.10 Il trattamento della recidiva Sara Parola
15.30 La gestione degli eventi avversi degli inibitori di PARP Pietro De Placido
15.50 Discussione sulle tematiche svolte Sabino De Placido
16.00 Chiusura dei lavori  

 

ACRONIMI

BRCA1 (dall’inglese BReast CAncer gene 1) breast (seno) e cancer (cancro)

BRCA2 (dall’inglese BReast CAncer gene 2) breast (seno) e cancer (cancro)

BRCA Sigla di Breast Cancer, «cancro della mammella». BRCA-1 e BRCA-2 sono chiamati due geni, localizzati rispettivamente sui cromosomi 17 e 13, coinvolti nell’insorgenza della forma ereditaria autosomica dominante del carcinoma della mammella (5-10% dei casi ).

PARP –  poli-ADP ribosio polimerasi

HRD   deficit della ricombinazione omologa


Titolo evento

XVII CONVEGNO TERRA DI LAVORO

PROGRESSI IN ONCOLOGIA

 

Id evento 54-329102/1
Data inizio e Data fine 12 OTTOBRE 2021
Dalle ore … alle ore Dalle 15.30 alle 17.35 NR.2 ORE FORMATIVE
Sede SEDE: http://www.fad-beneventum.it, VIA ARENA, 16 – 82034 GUARDIA SANFRAMONDI

URL: http://www.fad-beneventum.it/course/view.php?id=87

 

Edizione 1
Destinatari Medici chirurghi (Tutte le discipline), Farmacia (Territoriale e Ospedaliera), Infermieri, Biologi
Quota di iscrizione GRATUITO
N° Partecipanti 30
Obiettivi formativi e area

formativa

Obiettivo formativo: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere (18)
Numero crediti 3

Razionale

I tumori rappresentano le più frequenti patologie che colpiscono il genere umano

In occasione del XVII Corso Provinciale “Terra di Lavoro” saranno oggetto di confronto e discussione una serie di “hot points” relativi a tematiche di attuale interesse nell’ambito dei tumori ad elevata incidenza e ad alto impatto sociale. La rapida evoluzione delle conoscenze, anche in questo ambito, ha permesso di modificare in maniera sostanziale la storia naturale di queste malattie, sia con l’introduzione nella pratica clinica di nuovi farmaci ad attività selettiva anche attraverso la strutturazione di una vera e propria strategia terapeutica. Il corso ECM, organizzato in modalità Webinar (Fad Sincrona), affronterà tematiche determinanti relative al carcinoma mammario, ovarico, prostatico e l’epatocarcinoma. Obiettivo dell’incontro sarà fornire spunti di riflessione circa gli avanzamenti nell’ambito di alcune patologie oncologiche ed affrontare la complessità della patologia oncologica cercando di delineare possibili algoritmi terapeutici di agevole riproducibilità nella pratica clinica corrente.

Programma

15:00 Iscrizione e accesso online in piattaforma digitale

Moderatore: Enrico Barbato

15:30 Il trattamento del carcinoma mammario metastatico ER+/HER2-

Anna Diana

15:50 Discussione interattiva (Vincenzo Ceparano, Luigia Zinno, Giovanna Esposito)

15:55 L’inibizione di PARP nei tumori dell’ovaio – Carmine De Angelis

16:15 Discussione interattiva (Vincenzo Ceparano, Luigia Zinno, Giovanna Esposito)

16:20 Il carcinoma prostatico metastatico: nuovi algoritmi terapeutici- Annachiara Carratù

16:40 Discussione interattiva (Vincenzo Ceparano, Luigia Zinno, Giovanna Esposito)

16.45 La terapia medica dell’epatocarcinoma: attualità terapeutiche- Guido Giordano

17:05 Discussione interattiva (Vincenzo Ceparano, Luigia Zinno, Giovanna Esposito)

17:10 Emesi: dalla prevenzione alla terapia -Maria Grazia Massaro

17:30 Discussione interattiva (Vincenzo Ceparano, Luigia Zinno, Giovanna Esposito)

17.35  Chiusura dei lavori e conclusioni a cura di Enrico Barbato

Comunicazione ai partecipanti delle modalità per accedere al questionario ECM

Tabella Acronimi:

ER+/HER2- Estrogen Receptors

PARP Poli-ADP ribosio polimerasi


Titolo evento

Algodistrofia: i dubbi dell’ortopedico

 

Id evento 54- 330706/1

 

Data inizio 04/11/2021
Dalle ore … alle ore Dalle 16.30 alle 18.30 ore formative 2
Sede SEDE: NAPOLI 4 novembre 2021 – Grand Hotel Oriente Via A. Diaz, 44 -80134 Napoli

 

Edizione 1
Destinatari ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA, MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA

 

Quota di iscrizione GRATUITO
N° Partecipanti 20
Obiettivi formativi e area

formativa

Obiettivo formativo: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere (18)
Numero crediti 2.6

RAZIONALE

La sindrome algodistrofica, meglio definita come CRPS

(Complex Regional Pain Syndrome) di tipo I, è una malattia rara che si presenta con manifestazioni cliniche e reperti strumentali abbastanza eterogenei, quali dolore, alterazioni vasomotorie e sud motorie, rigidità articolare ed edema osseo, che possono evolvere verso la cronicizzazione e disabilità.

L’ortopedico è lo specialista che spesso si confronta con il paziente affetto da tale condizione, considerando che gli eventi traumatici costituiscono il principale fattore favorente l’insorgenza dell’algodistrofia.

La gestione delle varie fasi dell’approccio specialistico all’algodistrofia richiede un’attenta valutazione clinico-strumentale che risulta piuttosto spinosa, in considerazione della complessità fisiopatologica che caratterizza tale condizione.

Conseguentemente, innumerevoli interventi farmacologici e non farmacologici sono stati proposti per il trattamento dell’algodistrofia, spesso con risultati deludenti.

L’incontro prevederà interventi dedicati all’approfondimento di tematiche chiave per l’ortopedico, quali la relazione tra edema osseo e algodistrofia e le insidie diagnostiche e terapeutiche nella gestione del paziente affetto da tale sindrome, con una proposta operativa per il management appropriato dell’algodistrofia.

Ogni intervento sarà seguito da una discussione sui temi trattati per consentire un coinvolgimento attivo dei partecipanti.

 

PROGRAMMA

16.00 – 16.30                   Welcome coffee

16.30 – 16.40                Introduzione

Giovanni Iolascon

16.40 – 17.00                Algodistrofia: edema osseo dolorosa o CRPS tipo 1?

Giovanni Iolascon

17.00 – 17.10                  Discussant

Gerardo Giudice

17.10 – 17.25                La diagnosi: i dubbi clinici e i dubbi strumentali

Giuseppe Toro

17.25 – 17.35                Discussant

Alfredo Bottigliero

17.35– 17.50           L’algodistrofia: dubbi e certezze della terapia farmacologica

Antimo Moretti

17.50 – 18.00                Discussant

Fabio Cautiero

18.00 – 18.15                Proposta di algoritmo per il management dell’algodistrofia

Antimo Moretti

18.15-18.30                  Discussione e Conclusioni

Giovanni Iolascon

TABELLA ACRONIMI

CRPS tipo 1: Complex Regional Pain Syndrome di tipo I


Titolo evento La gestione ambulatoriale del paziente con patologie urologiche

 

Id evento 54-332483
Data inizio 06/11/2021
Dalle ore … alle ore Dalle 11.30 alle 12.30 ORE FORMATIVE 1
Sede SEDE: BENEVENTUM SRL VIA ARENA 16 82034 GUARDIA SANFRAMONDI – fad-beneventum.it

 

URL: https://www.fad-beneventum.it/course/view.php?id=91

 

Edizione 1
Destinatari MEDICI CHIRURGHI
Quota di iscrizione GRATUITO
N° Partecipanti 50
Obiettivi formativi e area

formativa

Obiettivi formativi tecnico professionali: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere (18)
Numero crediti 1.5

Razionale

Il programma prevede un quadro della situazione prostatica dopo i 50 anni e le prospettive terapeutiche già consolidate e nuove. Il discorso è rivolto ai medici di Medicina Generale, per un giusto inquadramento nella popolazione che invecchia, offrendo strumenti per diagnosi basilare e terapia di primo livello per poi indirizzare verso lo specialista

Migliorare le criticità attraverso la conoscenza e condivisione di linee-guida, protocolli ed evidenze scientifici

 

 

Programma

h. 11.20 Registrazione e accreditamento in piattaforma

h.11.30 Novità nella diagnosi e terapia dell’ipertrofia prostatica benigna
(Dott. Valerio Beatrici)

h.11.50 Discussione

h.12.00 Le cistiti acute e croniche: inquadramento diagnostico ed approccio terapeutico ragionato
(Dott. Valerio Beatrici)

h.12.20 Discussione

h.12.30 Conclusioni e chiusura lavori (Dott. Valerio Beatrici)


Titolo evento Il carcinoma prostatico: identificare, gestire e curare la persona con carcinoma prostatico

 

Id evento 54-333379/1
Data inizio 19/11/2021
Data fine 19/11/2021
Dalle ore … alle ore Dalle ore 14.30 alle 17.30 ORE FORMATIVE 3
Sede PRESSO

Casa di Cura Dott. Prof. Luigi Cobellis S.r.l.  snc

C.da Badia, 84078 Vallo della Lucania SA

 

 

Edizione 1
Destinatari MEDICI,INFERMIERI, TSLM,TSRM
Quota di iscrizione GRATUITO
N° Partecipanti 30
Obiettivi formativi e area

formativa

Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza – profili di cura (3)
Numero crediti 3

RAZIONALE

ll tumore della prostata rappresenta la patologia neoplastica per la quale abbiamo assistito, negli ultimi anni, a notevoli progressi terapeutici. D’altra parte, al fine di una corretta gestione del planning terapeutico, è necessario un approccio iniziale di tipo multidisciplinare. Questo approccio è la chiave per il successo terapeutico e coinvolge più figure mediche, garantendo ai pazienti la possibilità di usufruire di soluzioni terapeutiche sempre più efficaci, tollerabili e personalizzate. In questa ottica l’Oncologo è chiamato ad uno sforzo importante non solo per l’aggiornamento riguardante le singole molecole di cui dispone, ma soprattutto per un loro razionale utilizzo. Durante l’evento verranno trattate in modo approfondito tutte le tematiche sul carcinoma prostatico in maniera interattiva, dando ampio spazio alla discussione ed alla interazione tra docenti e discenti.

Programma scientifica

14.30 Saluti e apertura dei lavori – Luigi Cobellis, Aniello Cavaliere, Antonio Febbraro

14.45 – 15.15 Il punto di vista del radiologo – Maria Eleonora Satta

15.15 – 15.45 Il punto di vista dell’urologo – Aniello Cavaliere

15.45 – 16.15 Il punto di vista dell’oncologo – Antonio Febbraro

16.15 – 16.45 Il punto di vista del radioterapista – Davide Di Gennaro

16.45 – 17.00 Novità sulle terapie ormonali di nuova generazione nel trattamento del carcinoma prostatico metastico ormonosensibile e castrazione resistente – Laura Pesce

17.00- 17.30 Discussione finale Luigi Cobellis, Aniello Cavaliere, Antonio Febbraro, Maria Eleonora Satta, Davide Di Gennaro, Laura Pesce, Mautone Pantaleone

17.30 Chiusura dei lavori e questionario ECM.


Titolo evento Il Gruppo Oncologico Multidisciplinare (G.O.M.) al centro della gestione del paziente con tumore della prostata avanzato
Id evento 54-331939/1
Data inizio 25/11/2021
Data fine 25/11/2021
Dalle ore … alle ore Dalle ore 15.00 alle ore 17.00 ORE FORMATIVE 2
Sede PRESSO: https://fad.beneventum.it via Arena 16 – 82034 Guardia Sanframondi

URL: https://www.fad-beneventum.it/course/view.php?id=90

Edizione 1
Destinatari Medici (Urologia, Radioterapia, Anatomia Patologica, Oncologia, Medicina Nucleare, Chirurgia, Medicina Fisica e Riabilitativa, Anestesia e Riabilitazione) – Farmacia (Farmacisti Territoriali ed Ospedalieri) Psicologia Fisioterapista
Quota di iscrizione GRATUITO
N° Partecipanti 50
Obiettivi formativi e area

formativa

Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza – profili di cura (3)
Numero crediti 3

 

 Programma

14.40 Registrazione e accesso in piattaforma online

15.00 Obiettivi del meeting Umberto Greco – Clementina Savastano

Moderatori Umberto Greco – Clementina Savastano

15.20 -15.40 MODULO 1

Il tumore della prostata metastatico ormono-sensibile (mHSPC): diagnosi, inquadramento, profilo terapeutico e gestione nella real life.

Relatori:

Chiara De Divitiis – Paolo Verze

15.40 – 15.50 Discussione con la faculty sugli argomenti trattati Umberto Greco, Clementina Savastano, Chiara De Divitiis, Paolo Verze

15.50 – 16.10 MODULO 2

Il tumore della prostata resistente alla castrazione non metastatico (nmCRPC): diagnosi, inquadramento, profilo terapeutico e gestione nella real life.

Relatori:

Chiara De Divitiis – Paolo Verze

16.10 – 16.20 Discussione con la faculty sugli argomenti trattati Umberto Greco, Clementina Savastano, Chiara De Divitiis, Paolo Verze 

16.20 – 17.00 Tavola Rotonda interattiva

 La gestione pratica multidisciplinare del paziente con tumore della prostata all’interno del GOM. Come cambia la pratica clinica nello scenario attuale?

Intervengono

Umberto Greco, Clementina Savastano, Chiara De Divitiis, Paolo Verze

Take-home message e conclusioni con indicazioni ai partecipanti per la compilazione del questionario online.


Id evento 54- 334148/1
Data inizio 25/11/2021
Data fine 25/11/2021
Dalle ore … alle ore Dalle ore 15.20 alle 17.45 ORE FORMATIVE 2
Sede PRESSO: https://fad-beneventum.it via Arena 16 – 82034 Guardia Sanframondi

URL: https://www.fad-beneventum.it/course/view.php?id=93

Edizione 1
Destinatari (VEDI PAGINA ALLEGATA) Medico Chirurgo: (Oncologia, Anatomia Patologica, Gastroenterologia, Chirurgia Generale, Radioterapia, Medicina Interna), Infermiere.

 

Quota di iscrizione GRATUITO
N° Partecipanti 50
Obiettivi formativi e area

formativa

3 – Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza – profili di cura

Razionale

Il cancro colo-rettale è il terzo tumore in ordine di frequenza nell’uomo e il secondo nella donna.

Nei paesi occidentali, il tumore del colon-retto rappresenta uno dei tipi più comuni di cancro e la seconda causa principale di decesso per cancro.

Anche se la mortalità è scesa dagli anni ’90, rimane in ogni caso la seconda causa di morte per cancro in entrambi i sessi. Questa neoplasia insorge nel grosso intestino (il colon e il retto), a partire dalla proliferazione incontrollata delle cellule della mucosa (il rivestimento interno della parete intestinale).

Il tumore del colon-retto cresce lentamente e non provoca sintomi. Per lungo tempo infatti rimane asintomatico, ma, grazie ai programmi di screening, è possibile una diagnosi precoce così da poterlo prevenire e curare. I sintomi dipendono da tipo, sede ed estensione del cancro.

Obiettivo dell’incontro è il confronto dei migliori esperti della patologia neoplastica sulle ultime novità terapeutiche.

Programma

15.00 Registrazione e accesso in piattaforma on line

15.20 Introduzione e obiettivi del corso – Dott. Enrico Barbato

Moderano: Dott. Bruno Daniele – Dott. Enrico Barbato

15.30 La terapia nel carcinoma colon metastatico oltre la prima linea – Prof.ssa Chiara Carlomagno

16.00 Ruolo di trifluridina tipiracil nel carcinoma del colon retto metastatico Dott. Emiliano Tamburini

16.20   Rechallenge e reintroduzione –Dott.  Salvatore Feliciano

16.40 Linee guida nel carcinoma del colon – Dott.ssa Annunziata Auriemma

17.00 Discussione con: Tommaso Aprile, Ceparano Vincenzo, Zinno Luigia, Calogero Ester, Esposito Giovanna, Annachiara Carratù

  • Presentazione e discussione di due casi clinici

17.15 Caso clinico I – Dott.ssa Claudia Ferrara

Paziente anziano (80 anni) con carcinoma colon avanzato con localizzazioni metastatiche peritoneali e cerebrali. Il paziente in performance status scaduto è allettato ma dopo radioterapia riprende a camminare e quindi si decide per trattamento chemioterapico orale di terza linea con mantenimento della terapia per 5 mesi con una buona tollerabilità e mantenimento della deambulazione.

17.30 Caso clinico II – Dott.ssa Valentina Safina

Uomo di 60 anni con diagnosi di carcinoma del colon destro Kras (Kirsten rat sarcoma) e Braf (B-Raf proto-oncogene, serine/threonine kinase) wilde type, metastatico ab-initio e non operabile.

Il paziente viene trattato con i farmaci chemioterapici e biologici a disposizione per il carcinoma del     colon e successivamente re-trattato con anti-EGFR (già utilizzati in I linea).

17.45 Take home message e chiusura dei lavori – Dott. Enrico Barbato

Comunicazione ai partecipanti delle modalità per accedere al questionario di gradimento e di verifica ECM


Id evento 54-334837/1
Data inizio 30/11/2021
Data fine 30/11/2021
Dalle ore … alle ore Dalle ore 14.30 ALLE 18.00 ORE FORMATIVE 3
Sede PRESSO

Centro Congressi Ospedale Fatebenefratelli

Viale Principe di Napoli 14/A-Benevento

 

 

Edizione 1
Destinatari Medici (tutte le discipline) Farmacisti, Biologi, Infermieri, TSLB, TSRM

 

Quota di iscrizione GRATUITO
N° Partecipanti 50
Obiettivi formativi e area

formativa

Obiettivo formativo: Farmaco epidemiologia, farmacoeconomia, farmacovigilanza (25)

 

Numero crediti 3

RAZIONALE

Una prescrizione farmacologica può essere considerata appropriata se effettuata all’interno delle indicazioni cliniche, per le quali il farmaco è stato dimostrato essere efficace e, più in generale,  all’interno delle  indicazioni  d’uso  (dose  e  durata  del trattamento),  così  da  evitare  sovrautilizzazione  e  non  aderenza  terapeutica, soprattutto nei pazienti anziani e/o sottoposti a politerapia. Qualsiasi monitoraggio del consumo di medicinali non può prescindere dall’analisi dei profili di appropriatezza d’uso, attraverso l’individuazione di indicatori idonei a sintetizzare le scelte prescrittive del medico e le modalità di utilizzo del farmaco da parte del paziente. Tra gli indicatori di aderenza delle modalità prescrittive sono inclusi quelli relativi alle modalità d’uso ed alle indicazioni terapeutiche dei farmaci. Essi sono volti ad identificare come inappropriato un uso dei farmaci effettuato al di fuori delle raccomandazioni per cui ne è stata sperimentata l’efficacia o concessa la rimborsabilità, in modo da apportarne un cambio di prospettiva nella misurazione e valutazione dell’appropriatezza prescrittiva rispetto agli indicatori di consumo.  In questo panorama la figura del farmacista SSN è  centrale nel  monitoraggio dell’appropriatezza prescrittiva attraverso la ricerca di dati solidi, fruibili e confrontabili che oggi rappresentano uno strumento chiave nella pianificazione dell’assistenza sanitaria.

 

Programma

14.00 Registrazione partecipanti

14.15 Saluti ai congressisti

14.30 Presentazione ed introduzione al corso Antonio Febbraro

I SESSIONE (14.30 – 15.10)  

Come migliorare il governo clinico: uso dei dati e indicatori di performance

Chairmen: Michele Venditti – Mariateresa Iannuzzo

14:30 -14.50 Finanziamento e sostenibilità della spesa farmaceutica (Elena Sophia Vivilecchia)

14:50 – 15:10 Indicatori di performance : strumento  indispensabile per un uso appropriato delle risorse ( Giovanni Roberti)

15.10- 15.25 Discussione con la Faculty

II SESSIONE (15.25 – 17.45) 

Quali modelli di governance adottare  per garantire una gestione sostenibile dell’innovazione  in Oncologia? 

Chairmen: Giovanni Guglielmucci –  Santi Mauro Gioè

15:25 – 15:45 Rafforzare la sostenibilità attraverso percorsi di cura uniformi e riduzione degli sprechi (Piera Maiolino) 

  • Benevento, Napoli, Roma, Palermo: le UO di Oncologia della Provincia Religiosa dell’Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio raccontano la propria esperienza

 

Palermo – Nicolò Borsellino – Simona Mancia

Napoli –   Elisa Varriale – Antonio Lalli

Roma – Antonio Astone – Maria Teresa Scotti

Benevento – Antonio Febbraro – Angela Tomaselli

17:45 – 18:00 Conclusioni – Antonio Febbraro

Chiusura dei lavori e test di verifica.


Id evento 54-333721/1
Data inizio 02/12/2021
Data fine 02/12/2021
Dalle ore … alle ore Dalle ore 14.45 alle ore 17.45 ore formative 3
Sede PRESSO: https://fad-beneventum.it via Arena 16 – 82034 Guardia Sanframondi

URL: https://www.fad-beneventum.it/course/index.php?categoryid=12

Edizione 1
Destinatari MEDICI, FARMACISTI, BIOLOGI, INFERMIERI, TSLB, TSRM
Quota di iscrizione GRATUITO
N° Partecipanti 50
Obiettivi formativi e area

formativa

18 – Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

 

Numero crediti 4.5

RAZIONALE

 

I tumori rappresentano le più frequenti patologie che colpiscono il genere umano. Quando diagnosticati in fase tardiva, le percentuali di guarigione definitiva si riducono notevolmente. Nonostante ciò, per alcuni di essi stiamo assistendo, negli ultimi anni, ad una progressiva riduzione della mortalità, grazie a un miglioramento della performance di tutte le fasi della gestione della malattia, dalla diagnosi alla terapia. Le conoscenze in questo campo sono in continua e rapida evoluzione, e diventa sempre più indispensabile che le varie figure di specialisti coinvolti nel percorso diagnostico-terapeutico lavorino, oltre che secondo protocolli condivisi, anche in maniera coordinata. La scelta della terapia viene, in genere, effettuata valutando le caratteristiche biologiche della malattia (sintomatologia, stato generale di salute, sede delle metastasi) e le risposte alle terapie pregresse. La disponibilità di differenti trattamenti oncologici richiede inoltre una conoscenza approfondita dei dati della letteratura e, quindi, una riflessione su come utilizzarli e inserirli in modo ottimale nell’algoritmo terapeutico, che diventa sempre più ricco di opzioni. La discussione congiunta dei dati della letteratura e la condivisione delle esperienze di pratica clinica diventano oggi elementi essenziali per far fronte a queste nuove esigenze. Obiettivo dell’incontro sarà fornire spunti di riflessione circa gli avanzamenti nell’ambito di alcune patologie oncologiche ed affrontare la complessità della patologia oncologica cercando di delineare possibili algoritmi terapeutici di agevole riproducibilità nella pratica clinica corrente.

 

Programma

14.30 Registrazione e accreditamento in piattaforma

14.45   Presentazione del corso: Antonio Febbraro

I Sessione (14.45 -15.30)

Moderano: Vincenzo Montesarchio, Cesare Gridelli, Ferdinando Riccardi

Le news nella terapia medica del:

  • Carcinoma metastatico del colon – Antonio Avallone
  • Carcinoma metastatico del polmone – Danilo Rocco
  • Carcinoma metastatico della mammella HER2-  – Michele Orditura

15.30 – 15.40 Discussione di fine sessione (Luigi Leo, Giuseppe Colantuoni)

II Sessione (15.40 – 16.25)

Moderano: Clementina Savastano, Enrico Barbato

Le news nella terapia medica del:

  • Melanoma – Michele Guida
  • Epatocarcinoma – Ilaria Spagnoletti
  • Carcinoma renale – Giuseppe Di Lorenzo

(16.25 – 16.35) Discussione di fine sessione (Maurizio Matarese, Ortensio Letizia)

III Sessione (16.35 – 17.35)

Moderano: Giovanni P. Ianniello, Claudia Corbo

Le news nella terapia medica del:

  • Carcinoma ovarico – Sara Parola
  • Carcinoma Endometriale – Carmela Pisano
  • Carcinoma a cellule di Merkel-Teresa Troiani
  • Carcinoma prostatico –Gaetano Facchini

(17.35 -17.45) Discussione di fine sessione (Roberto Mabilia, Liliana Montella)

Chiusura dei lavori e indicazioni per il questionario on line

Comunicazione ai partecipanti delle modalità per accedere al questionario ECM

 

TABELLA ACRONIMI

HER 2 NEGATIVE (Recettore umano per il fattore di crescita epiteliale)

1 2 3 6